Acqua Sant'Anna di Vinadio

Innovazione e sostenibilità si muovono nella stessa direzione

Una realtà industriale all’avanguardia nel cuore delle Alpi Marittime: Acqua Sant’Anna ha saputo valorizzare, nel totale rispetto dell’ambiente naturale, un patrimonio come l’acqua minerale che sgorga da due diverse sorgenti poste nel comune di Vinadio, provincia di Cuneo, in alta Valle Stura. L’azienda piemontese ha chiuso il 2020 con un fatturato in aumento del 10% rispetto ai 320 milioni di euro del 2019, un potenziale di produzione di 3,5 miliardi di bottiglie l’anno. Acqua Sant’Anna è una delle acque minerali naturali più alte, incontaminate, leggere e povere di sodio al mondo. Lo stabilimento conta 16 linee di imbottigliamento, la più veloce delle quali riempie 81mila bottiglie l’ora.

Un’eccellenza del made in Italy cresciuta anno dopo anno grazie alla visione lungimirante del suo Fondatore, Alberto Bertone, che riveste anche il ruolo di Presidente e Amministratore Delegato.
Acqua Sant’Anna è stata una delle prime imprese italiane ad investire sull’innovazione a 360°, dal prodotto alla fabbrica, sviluppando una supply chain senza anelli deboli con l’obiettivo di continuare ad offrire al consumatore finale un servizio di altissima qualità e sempre attento all’ambiente.  Non è un caso se l'azienda è stata una delle prime in Italia, precisamente nel 2008, a realizzare la bottiglia di acqua minerale prodotta con PLA totalmente BIO, BioBottle: fabbricata con un particolare polimero che si ricava dalla fermentazione degli zuccheri contenuti nelle piante, senza neanche una goccia di petrolio o suoi derivati, è biodegradabile e compostabile in circa 80 giorni nei siti di compostaggio industriale. Una vera e propria rivoluzione del packaging, che sfrutta le caratteristiche di un particolare  biopolimero ricavato dalla naturale fermentazione degli zuccheri contenuti nelle piante. Oltre all'evidente risparmio di risorse non rinnovabili e all'abbattimento di emissioni in fase di produzione, i numerosi test di laboratorio effettuati sul prodotto hanno dimostrato che questo materiale garantisce all'acqua una conservazione che preserva al meglio le caratteristiche organolettiche,  poiché  il contenitore è assolutamente naturale e rispetta il contenuto.

In questo percorso che punta a migliorare i processi rendendoli sempre più sicuri, sostenibili ed efficienti, Acqua Sant’Anna ha scelto di avere al suo fianco il nostro Gruppo già dieci anni fa.
“L’incontro tra Acqua Sant’Anna ed Elettric80 - spiega il Presidente Bertone - è stato vincente per entrambi. Dal punto di vista di Acqua Sant’Anna, ha permesso di vedere il futuro in modo completamente diverso, dandoci la possibilità di trasformare completamente l’intralogistica del nostro stabilimento, rendendola integrata ed automatizzata attraverso sistemi all’avanguardia che ci hanno consentito di ridurre gli sprechi e di lavorare in modo più organizzato. Per quanto riguarda Elettric80, è stata l’occasione per trasformare in realtà le idee, o meglio, i sogni che avevano, portando al successo Acqua Sant’Anna”.

La scelta di investire su soluzioni di intralogistica all’avanguardia ha contribuito in modo significativo a raggiungimento degli obiettivi dell’azienda.
Ottimizzando lo spazio di fabbrica esistente, ristrutturato secondo i più moderni standard di bioedilizia, e senza la necessità di costruire altre infrastrutture, oggi l’azienda di Vinadio, che conta 16 linee di imbottigliamento, la più veloce delle quali riempie 81mila bottiglie l’ora, arriva a pallettizzare al giorno fino a 2 milioni di bottiglie e a spedire 10 milioni; il sistema garantisce cambi formato ridotti, incremento generale dell’efficienza di linea e possibilità di effettuare cross-docking.

 

Uno dei sistemi chiave della Smart Factory piemontese sono i veicoli a guida laser che integrano i fine linea compatti robotizzati di Elettric80 alle spedizioni interconnettono tutte le operazioni, di alimentazione preforme, tappi e pallet vuoi, etc…. “Sono veicoli automatizzati che rispondono agli input di un software centrale, in grado di gestire la logistica interna, dallo stoccaggio all'uscita dal magazzino dei pallet. Questi veicoli si muovono in modo completamente autonomo, spostano la merce e sono in grado di caricare i pallet di acqua sui camion, distinguendo tipologie di acqua, formati e quantità – aggiunge il Presidente -. Oltre a garantire una precisione superiore al 99,5%, questi veicoli rispettano l'ambiente, funzionano con batterie ricaricabili e, grazie ad un'innovativa tecnologia tutta made in Italy, sviluppata da Elettric80, aumentano la sicurezza sul lavoro, eliminando incidenti alle persone e danni al prodotto”.

Ad accompagnare la crescita di Acqua Sant’Anna è anche il servizio digitale 24 ore su 24 offerto dal nostro team: una funzione fondamentale per uno stabilimento che produce su tre turni 7 giorni su 7 perché assicura sempre la massima disponibilità del sistema, permettendo di ottimizzare e proteggere nel tempo l’investimento del cliente. 
“Dotarsi di logistica innovativa per noi è fondamentale – afferma Bertone -. Con uno stabilimento così tecnologico abbiamo bisogno di una logistica tecnologica. L’obiettivo è garantire ai nostri clienti sempre il massimo servizio e la totale di tracciabilità del prodotto. Non solo, non avendo il magazzino dobbiamo produrre e consegnare immediatamente. E in questi anni di trasformazione, soprattutto grazie al digitale e all’online, è proprio il rapporto tra la produzione e il consumatore che sta cambiando tantissimo: le aziende saranno sempre più chiamate a produrre e consegnare direttamente al cliente finale. L’intralogistica integrata gioca quindi un ruolo di primo piano perché permette di monitorare in tempo reale tutti i processi, di ridurre tempistiche ed errori, di garantire la massima affidabilità delle operazioni”.

Proprio questa capacità di guardare sempre avanti, ha condotto Acqua Sant’Anna ad investire nel 2021 altri 10 milioni per ampliare la gamma dei robot LGV e acquistare una nuova linea di imbottigliamento al fine di potenziare l'efficienza della fabbrica. “La  nostra forza - precisa il Presidente Bertone - è da  sempre la ricerca continua , il costante  investimento  in  tecnologia,  innovazione e sviluppo di nuovi prodotti valorizzando le competenze delle risorse interne”.

Intervista a Alberto Bertone, Presidente e Amministratore Delegato di Acqua Sant'Anna  from Elettric80 spa on Vimeo.

Per ulteriori informazioni, è a disposizione il form Information Request che si trova in homepage! Risponderemo con piacere a tutte le domande.