Industria 4.0: L'esperienza di Elettric80 e Bema

Già precursori delle applicazioni dell’Industria 4.0 nei primi anni Novanta, Elettric80 e BEMA proseguono di anno in anno le attività di ricerca e sviluppo per offrire al cliente soluzioni di fabbrica intelligenti, con sistemi integrati capaci di rispondere a tutte le sfide del futuro.

Industria 4.0 cos'era e cos'è oggi

Il concetto di industria 4.0 è ormai entrato nel DNA degli imprenditori di tutto il globo e non solo a livello macro: anche le imprese manifatturiere, così come quelle industriali di piccola e media dimensione, stanno investendo sempre più risorse per implementare le tecnologie digitali e ottimizzare le fasi produttive interne ed esterne allo stabilimento.

L'esperienza dell'Industria 4.0 in Italia

Il processo di rinnovamento, in generale, è volto all’aumento del rendimento e della sicurezza, un risultato che si ottiene grazie all’interconnessione delle risorse e a una loro migliore gestione. 

Elettric80 ha realizzato negli anni Novanta una smart factory con i primi Laser Guided Vehicles, anticipando così di un ventennio il concetto di Industria 4.0 che ormai si è propagato su scala globale. 

Requisiti per l'Industria 4.0 del futuro

Nel corso degli anni, Elettric80 non ha mai smesso di ampliare e perfezionare le soluzioni per realizzare una tipologia di fabbrica intelligente, interconnessa e digitalizzata, pronta a rispondere alle domande più esigenti del mercato. Grazie all’utilizzo di tecnologie innovative e attraverso l’analisi accurata dei processi logistici del cliente, avvalendosi anche della preziosa partnership di BEMA, Elettric80 è oggi in grado di gestire tutte le attività della supply chain, assicurando un significativo aumento dell’efficienza e la totale tracciabilità dei prodotti movimentati.

Un solo Software per una fabbrica che evolve

La sfida principale alla quale Elettric80 e BEMA rispondono oggi, nel panorama internazionale, è quella di realizzare sistemi totalmente integrati dove la parte hardware della fabbrica viene gestita centralmente da un’unica piattaforma software.

Il software realizzato da Elettric80 prende il nome di SM.I.LE80 (Smart Integrated Logistics)  ed è in grado di asservire e trasportare il dato in tutte le operazioni, dall’ingresso delle materie prime, allo stoccaggio, fino alle spedizioni. Uno strumento potente e in continuo sviluppo, per garantire soluzioni flessibili, rapide e personalizzate, al sopraggiungere di ogni nuova esigenza del cliente. 

Come ha sottolineato durante l’Hopen House di FANUC a inizio 2019, Gabriele Grassi (Global Communication Supervisor di Elettric80 e BEMA), la vera sida non è diventare Industria 4.0, ma restarlo nel tempo: “è necessario allenarsi al cambiamento e investire in conoscenza e formazione, così da essere sempre in grado di sfruttare al meglio le innovazioni tecnologiche e convertirsi alla flessibilità”.

L’industria 4.0, in Elettric80 e BEMA, prima che un insieme di strumenti e competenze, è dunque un modello produttivo complesso e sempre in divenire, dove lo sviluppo di tecnologie all’avanguardia è solo la conseguenza di un lungo processo di ascolto del cliente e di ricerca della best practice da concretizzare. 

Una metodologia rigorosa che, paradossalmente, mentre sfrutta gli ultimi ritrovati della meccatronica e del digital, rimette l’uomo al centro, con la sua capacità di migliorare la qualità del lavoro e la produttività, per una visione a lungo termine, sostenibile, del fare impresa. 

Video, Pdf e Magazine

Ulteriori informazioni sui sistemi sviluppati da Elettric80 e BEMA per migliorare la gestione della catena di distribuzione e trasformare l'industria in un’industria 4.0:

Sistemi di gestione magazzini ad alta intensità: caso di studio Barilla

Fabbrica Intelligente: che cos’è

Tecnologia della catena di distribuzione: le Batteria al Litio